Venezia: dai cent’anni del Penzo alla Green Venice Arena.

Venezia festeggia i cent’anni dello stadio Pier Luigi Penzo: cent’anni di alti e bassi per uno degli stadi più vecchi d’Italia. Da Mazzola a Maniero, dalla Coppa Italia conquistata nel 1941 alla rinascita firmata Korablin, il Penzo ha accompagnato le imprese (arancio)neroverdi. Adesso, con cent’anni e qualche acciacco (non sono mancati problemi di agibilità negli ultimi periodi) lo stadio di sant’Elena si appresta ad andare in pensione, per lasciare spazio alla Venice Green Arena, che vedrà la luce tra qualche anno – se tutto va bene – a Tessera.

venezia venice green arena

La costruzione del nuovo stadio (un’epopea che si tira avanti sin dagli anni ’90) sembra ora che possa partire. Il presidente Korablin ha presentato un progetto futuristico e totalmente ecosostenibile, pronto ad ospitare i grandi palcoscenici che tutti sperano il Venezia possa tornare a calcare: uno stadio da trentamila posti, adatto ad ospitare anche le competizioni europee e dotato di strutture di contorno come grandi magazzini e ristoranti che potranno essere una grande risorsa per il club. Un tuffo nel futuro, insomma; che farà certamente bene allo sport veneziano, ma ai tifosi nostalgici come noi il vecchio Penzo – lo stadio che galleggia sull’acqua – l’arrivo in motonave, l’uscita ai giardini… mancheranno un po’.